Home arrow Concorso per avvocatura arrow ESAME per AVVOCATO 2016
Notizie flash
Concorso per avvocatura 2010:
Stalking al candidato, col parere (in proposito) richiestogli all’esame per avvocato...
ESAME per AVVOCATO 2016 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
PeggioreMigliore 
Scritto da Administrator   
giovedì 19 gennaio 2017
(S)TRACCIA DIRITTO CIVILE Note in calce ad essa Nel corso della seconda (1) lezione di equitazione all’interno del maneggio della società Alfa, il piccolo Tizio, figlio dei signori Beta (2) la maggiore età, viene disarcionato dal cavallo e cade rovinosamente a terra. Condotto al Pronto soccorso e sottoposto a controllo radiografico, al piccolo viene diagnosticata una forte contusione al polso destro e applicato un tutore mobile per la durata di 20 giorni. Poiché, tuttavia, anche decorso tale periodo, il bambino (3)(continua a lamentare una evidente sintomatologia (4) dolorosa e non riesce a muovere la mano, i signori Beta lo fanno visitare da uno specialista che, dopo aver effettuato una radiografia in una diversa proiezione (5), si avvede dell’esistenza di una frattura (non evidenziata al momento della visita al Pronto soccorso) che, a causa del tempo ormai trascorso, non può più consolidarsi se non attraverso un intervento chirurgico, da effettuarsi quanto prima. Malgrado l’intervento chirurgico venga eseguito a regola d’arte, con conseguente immobilizzazione dell’arto per i successivi 45 giorni (6) , anche dopo le sedute di riabilitazione (protrattesi per i successivi 60 giorni) il piccolo riporta una invalidità permanente del 6%. I signori Beta si recano quindi da un legale (7) e, dopo aver esposto i fatti sopra detti (8), aggiungono: – che il cavallo montato dal piccolo Tizio (9) aveva già mostrato, fin dall’inizio della lezione, evidenti segni di nervosismo (10)  tanto che l’istruttore era già intervenuto due volte per calmarlo (11) che al momento dell’iscrizione del proprio figlio al corso la società Alfa aveva fatto loro sottoscrivere una dichiarazione di esonero da ogni responsabilità per i danni eventualmente derivanti dallo svolgimento della pratica sportiva (12); – che, ove prontamente diagnosticata, la frattura avrebbe potuto consolidarsi senza necessità di ricorrere all’intervento chirurgico; – che per l’intervento chirurgico e per la successiva riabilitazione (effettuati entrambi in strutture private a causa dell’urgenza), avevano dovuto sostenere la complessiva spesa di euro 10.000,00. Il candidato, assunte le vesti del difensore dei signori Beta, rediga un motivato parere illustrando le questioni sottese (13) quelle del caos al caso in esame e prospettando le azioni più idonee a tutelare le ragioni dei propri assistiti (14). 1) rileva che fosse la seconda, che non fosse la prima o la terza? Se non rileva perché fu gradata? 2) imboccato l’alfabeto greco: alfa, beta…, perché lo si interrompe col latino (di Irnerio) italianizzato Tizio? E “piccolo” aggettivo di Tizio è vezzeggiativo, diminutivo, o ha che fare con l’età, di Tizio, maggiore o minore? Ed in una “traccia” giuridica protesa a elaborazione consimile (all'esame per avvocato), quell’aggettivo (che, peraltro, non implica necessariamente la minore età) indicherebbe l’età minore? E minore quanto? Sarebbe irrilevante che, Tizio, fosse sedicenne, quattordicenne, dodicenne, decenne; irrilevante, ad esempio, rispetto alla possibile responsabilità dei “signori Beta” che lo immisero in un circuito manifestamente pericoloso? 3) ora si apprende che il “piccolo” è un “bambino”, e, quindi, che potrebbe avere (molto) meno di dieci anni; e ciò sarebbe irrilevante rispetto alla possibile responsabilità dei “signori Beta”? e come è che tanta rilevanza giuridica è stata completamente ignorata dalla “traccia” (che si è preoccupata di gradare la lezione)? 4) la “sintomatologia” contiene l’”evidenza” in ipsis verbis (nella parola stessa)..non lo sapeva il “tracciatore”? 5) Dunque erano insufficienti le proiezioni della iniziale radiografia : non era il caso di precisarlo subito? 6) la “immobilizzazione dell’arto” sarebbe stata conseguenza dell’intervento chirurgico a regola d’arte? In che senso? Non fu parte di esso invece che conseguenza, parte dell’arte applicata? IL “tracciatore” non sapeva distinguere fra i due stati ? 7) chi è, che cosa è? Si è recato da un magistrato, da un avvocato? O essi sarebbero diversamente “legali”? La “traccia” per una prova d’esame a base di sapere e di lessico giuridici e giudiziari potrebbe appellare così l’avvocato? 8) solo quelli, non anche i fatti non detti sopra cennati? O, questi, “il legale” nemmeno li sospetterebbe, quale causa di possibile domanda riconvenzionale di chi fosse convenuto dai “signori Beta”? Non li sospetterebbe benchè a rischio di responsabilità professionale propria, quando la domanda riconvenzionale decollasse ? 9) non bastava “piccolo” o “Tizio”? il “tracciatore” giuridico ( che ci si aspetterebbe parlante una delle più proprie e speciali ed essenziali delle lingue), non ha rapporti critici  con la “superfetazione” (il dire superfluo, e, quindi, offuscante)? 10) ”i signori Beta” assistettero alla “lezione”e non la impedirono? La questione non era  degna di menzione ? 11) l’”istruttore” impartì la “lezione” malgrado la inadeguatezza dello strumento? Nemmeno tale questione era degna di menzione? ; – nel testo, il primo segno di interpunzione, che demarca due frasi consecutive “principali” (nel discorso paratattico) è confermato o smentito dal secondo, che demarca la frase incidentale della frase principale (nel discorso ipotattico)? 12) la dichiarazione di esonero sarebbe stata valida ed efficace rispetto alla diminuzione permanente della integrità fisica ex art 5 cc (quella di specie)? Ma, ancor prima, siffatta diminuzione, della integrità fisica “del bambino”, sarebbe stata “consentibile” dal terzo (benché genitore)? La questione era irrilevante per il “tracciatore”, per “i signori Beta” passibili di domanda riconvenzionale, per “l’istruttore”, per la “società Alfa”passibile di domanda convenzionale o in garanzia da parte dei convenuti del comparto medico, per “il legale” non autorizzato al paraocchi (anzi obbligato a non averlo o a toglierlo)? 13) la improvvedibilità all’urgenza delle strutture sanitarie pubbliche sarebbe stata fuori della commisurazione e della imputazione del danno, insieme alla questione se “i signori Beta” non dovessero fare di tutto per impiegarle, quelle strutture, così da non aggravare, dovendo ex art 1223 cc. la condizione del debitore? 14) tale l’opera del “tracciaio” (è un “legale” magistrato o avvocato, un cancelliere, un dilettante? Non sarebbe opportuno saperlo?), niente meno che il positore ufficiale delle questioni giuridiche e delle condizioni delle loro soluzioni? di Pietro Diaz
Copyright 2004 jusdiaz.it per i contenuti e la grafica. Tutti i diritti riservati.;
Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd per il sorgente del portale. Tutti i diritti riservati.