Home arrow Patologia Giudiziaria
Notizie flash
Concorso per avvocatura 2010:
Stalking al candidato, col parere (in proposito) richiestogli all’esame per avvocato...
Patologia Giudiziaria



A “carriere unite": PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
Scritto da di Pietro Diaz   
mercoledì 28 dicembre 2016
Espulsione autoritaria del difensore fiduciario dalla difesa, perquisizione in udienza  del suo sostituto e del suo “praticante”...
Leggi tutto...
L'autistico fra diritto penale legale e diritto penale giudiziario PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
Inviato da Pietro Diaz   
venerdì 20 marzo 2015
Un “autistico” davanti la procura della repubblica il giudice per le indagini preliminari il tribunale del riesame…

Da un ricorso per Cassazione avverso l’ultimo loro prodotto…

Corte di Cassazione Penale

Ricorso per annullamento della ordinanza (………) di Tribunale (Riesame) ….(e art 309 cpp) che, il giorno confermava ordinanza cautelare del GIP presso il tribunale medesimo che, addì 18 2 15, disponeva la misura di sicurezza provvisoria della libertà vigilata a carico di … indagato per delitto ex art 628.2.3 cp.

Leggi tutto...
Tribunale di Tempio Pausania (2010), Corte di Appello di Cagliari Sez di Sassari (2014), con precede PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Inviato da Pietro Diaz   
martedì 04 novembre 2014
Consenso all’acquisto di droga (inacquisibile perché) sotto sequestro (“antidroga”) e reato (“impossibile”) consumato..


“la sentenza condanna T. e C. per aver “acquistato Kg 69 di sostanza stupefacente del tipo hashish da ……(quantitativo già sequestrato a SS)”, perché

“ il reato di acquisto si consuma con la formazione del consenso sulla qualità e quantità della sostanza e sul prezzo della stessa, senza che siano necessari né la materiale consegna dello stupefacente” ();

Leggi tutto...
La “associazione di tipo mafioso” nelle Corti italiane PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Inviato da Pietro Diaz   
mercoledì 24 settembre 2014
Si propone il seguente ricorso per cassazione avverso una nota sentenza di una Corte cagliaritana (nell’occasione presieduta da un siciliano), quale riflessione critica, nella prima parte, sulla indifferenza, delle Corti italiane, alla “imputazione” quale oggetto intangibile della loro cognizione e decisione, eppure deformato o sformato o frantumato, a stura di un finalismo (subculturale e criminologico) accusatorio e incolpatorio, “pregiudicante”, e per ciò: demolitore del ruolo (congenito) del diritto (processuale e sostanziale) e dei suoi istituti (tra i quali, appunto, l’imputazione), di argine (modale e contenutistico, subbiettivo ed obbiettivo, attivo e passivo) dei poteri e dei doveri giuridici della comunità generale e particolare (quella immediatamente avente che fare con esso); devastatore, ad un tempo, del campo storico dello “Stato di diritto” (per ridare adito allo “Stato di polizia”);

postulatore di contatto diretto (tramite l’organismo, di “polmagistratura”, che lo nutre), non mediato dal diritto (se non lo pseudodiritto "giurisprudenziale"), col “fatto” “penale” che trascelga, per il suo trattamento (non “giurisdizionale, dunque, bensì “amministrativo”, “di polizia…”.

Nella seconda parte, (il ricorso quale riflessione critica) sulla indifferenza, completa (la sentenza sarà riportata testualmente e commentata via via), delle Corti, oltre che alla legge codificata, al metodo giuridico della sua interpretazione, alla teoria dottrinale basata su questa, al linguaggio proprio al discorso scientifico, in una parola, al “minimo giuridico” che identifichi la (moderna) “giurisdizione” (la ricognizione e la dichiarazione del diritto vigente)…

Leggi tutto...
Palpeggiamento del sedere? Violenza sessuale a tutti gli effetti. PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Inviato da Pietro Diaz   
venerdì 28 dicembre 2012
La riduzione della fattispecie legale di “congiunzione carnale”, vigente fino all’anno 1996, alla fattispecie legale di “atti sessuali”, cioè, il passaggio, della fattispecie legale di “violenza sessuale”, dalla compenetrazione di corpi (per vie usuali o inusuali) al contatto tra (parti qualunque) di corpi, la successiva riduzione della fattispecie legale (plurale) di “atti sessuali” alla fattispecie giurisprudenziale (singolare) di “atto sessuale”, per giunta, nella versione, bastante, di unico tocco ( su sfondo genericamente sessuale):
Leggi tutto...
<< Inizio < Prec 1 2 3 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 19
Copyright 2004 jusdiaz.it per i contenuti e la grafica. Tutti i diritti riservati.;
Copyright 2000 - 2004 Miro International Pty Ltd per il sorgente del portale. Tutti i diritti riservati.